Da "AVVENIRE" del 6 marzo 2011

Siamo nel cuore di Trastevere. Da questa prospettiva possiamo ammirare tutta la bellezza la particolarità del centro storico di  Roma.

Villa Lante è una villa urbana di Roma, sul Gianicolo, nel comprensorio anticamente occupato dagli Horti Getae.
Questa residenza estiva fu realizzata tra il 1518 e il 1531 da Giulio Romano, per il toscano Baldassarre Turini, importante funzionario della corte dei papi Medici, Leone X e Clemente VII. La durata dei lavori si prolungò a causa del sacco di Roma del 1527 da parte dei Lanzichenecchi. A Giulio Romano e aiuti della scuola di Raffaello si devono anche le decorazioni interne.
La villa passò alla famiglia Lante nel 1551, poco dopo la morte di Turini avvenuta nel 1543, e ne prese il nome. I Lante ingrandirono il giardino, e quando, un secolo dopo, esso venne in parte espropriato per la costruzione delle mura gianicolensi, ne ebbero in cambio da Urbano VIII la villa di Bagnaia e il titolo di duchi di Bomarzo.

La famiglia Lante vendette la villa di Roma ai Borghese nel 1817. Essa fu poi acquistata, nel 1909, dall'archeologo tedesco Wolfgang Helbig che già vi abitava dal 1880, e passò infine, nel 1950, allo Stato finlandese, che vi ha installato la propria ambasciata presso la Santa Sede e l'Institutum Romanum Finlandiae, centro della ricerca archeologica finlandese in Italia.
Sorge su dei resti classici di forma molto regolare (forse la villa di Marziale), la pianta che ne risulta è un quadrato con in fronte un loggiato (loggia del giardino). La facciata d’entrata costituita da un portico centrale con una gradinata di 7 gradini (più di un podio, caratteristica delle ville dell’epoca). Di fronte al portico, sullo stesso asse, un vialetto che attraversa il giardino geometrico. Tutto su base quadrata, tranne il loggiato.
La chiesa del Sacro Cuore di Gesù a Villa Lante è una chiesa di Roma, nel rione Trastevere, in via San Francesco di Sales, all’interno di Villa Lante. Fu la prima chiesa costruita a Roma e dedicata al Sacro Cuore di Gesù. Essa fu eretta nel 1843 in stile neogotico dall'architetto Gerolamo Vantaggi: per la sua costruzione egli non volle ricevere nessun onorario, ma ottenne che in perpetuo si pregasse e si celebrassero messe in suffragio della sua anima. La chiesa fu edificata per la Società del Sacro Cuore di Gesù, fondata da santa Madeleine-Sophie Barat, ed ora è sede, con l'edificio annesso, della loro curia provinciale a Roma. L'interno conserva opere di Pietro Gagliardi (1809-1890).

La missione di Peter Pan è dare accoglienza alle famiglie dei bambini malati di tumore.
Accoglienza non significa semplicemente offrire una sistemazione logistica a chi è costretto dalla malattia a trasferirsi in un'altra città per curare il proprio bambino.
Naturalmente non intendiamo sottovalutare l'importanza sia economica che sociale, di offrire a chi non risiede nello stesso posto in cui vengono praticate le cure, la possibilità di alloggiare gratuitamente per tutto il tempo delle terapie in un ambiente confortevole e tranquillo.
Per noi di Peter Pan la parola accoglienza ha un significato molto più ampio: vuol dire mettere in atto tutte le strategie e le accortezze che ci suggerisce la nostra esperienza di genitori che hanno vissuto lo stesso dramma, per contrastare la solitudine e lo smarrimento che sono l'inevitabile corollario di questa terribile diagnosi.

Pagina 2 di 2
Displaying items by tag: inaugurazione

PeterPan_logo

Associazione Peter Pan Onlus
L’accoglienza del bambino onco-ematologico
Via San Francesco di Sales 16 00165 Roma
web        www.peterpanonlus.it
email       info@lagrandecasadipeterpan.it
telefono  06684012 (centralino Associazione)
C.F. 97112690587